domenica 10 dicembre 2017

La montagna nel cuore (un regalo di Natale)

Apri la porta e vedrai un posto che non dimenticherai...



E poi arriva Dicembre il mese degli abbracci sinceri, delle tazze piene di cioccolata calda (con panna) delle luci che brillano e degli addobbi e dei regali fatti con il cuore. E a proposito di cuore oggi vi raccontiamo di un posto "segreto" che è per noi il "la dove tutto torna" dove troviamo l'equilibrio e la pace che inevitabilmente qui si perdono fra la vita che viviamo e quella che vorremmo. Uno dei nostri angoli del cuore appunto. 
La Val di Vizze è un posto bellissimo.




Ci siamo ritrovati lassù per caso tanti anni fa, dovevamo decidere dove festeggiare il nuovo anno e senza farci troppe domande sul dove, come e quando abbiamo prenotato in quella valle che prima ci ha stupiti e poi rapiti, da allora ogni tanto ci rifugiamo come due volpi argentate, con il quotidiano che resta e i pensieri che volano via forse fra le nuvole di panna o tra i boschi che profumano di muschi e ricordi, di aghi di pino e neve, che dopo il tramonto luccica come fosse ricoperta di brillanti.



Spettacolo. Le notti stellate poi sono le più belle di sempre. 
Se amate la montagna (quella vera) questo è lo scorcio perfetto per rigenerarsi, rilassarsi o ricaricarsi...non c'è traffico, non c'è ressa, solo sfumature di verde intenso, aria pura, il vento freddo che ti pizzica la faccia, il calore della stube e le cime innevate che ti aprono il cuore, vecchi masi, i camini che fumano, qualche albergo e tanta magia.
Da tempo noi prenotiamo al Gasthof Alpenrose, un albergo affacciato sulla Valle, troverete ad aspettarvi la gentile famiglia Haselriede, Hermine è davvero simpatica e sempre disponibile a dare consigli e suggerimenti,  l'atmosfera è davvero avvolgente, quella tipica tirolese che noi tanto amiamo e la vista spettacolare.




Pranziamo spesso al Pfitscherhof a Piazza nella  piccola stube fra cuscini e addobbi natalizi, la cucina è tradizionale e fatta con vero amore, gustare un capolavoro di gulash, una zuppa d'orzo o un arrosto confortante mentre fuori nevica e fa freddo è un'esperienza da provare assolutamente. 



Inoltre Piazza è un piccolo paesino (davvero piccolo) che a Dicembre si riempie di luci, sembra uscito da una fiaba per bambini, quante volte ci siamo passati verso sera solo per vedere ancora quella cartolina bellissima che sempre ci riempie gli occhi di meraviglia.



Il Pretzhof è un'altra nostra tappa fissa, è il posto ideale per sedersi e lasciarsi coccolare da piatti eccellenti e un'atmosfera meravigliosa, gli ingredienti sono di ottima qualità, molti dei quali prodotti dai proprietari del maso, dove potete trovare anche una bottega dove fare scorta di cose buone da portare a casa.



La valle è percorsa da piste di fondo perfettamente battute in inverno (e da sentieri panoramici in Estate) mentre siamo qui a scrivere questo post noi ci immaginiamo lì con una tazza di tè fumante (o se preferite un boccale di birra) mentre fuori il freddo ghiaccia ogni cosa, la signora con le trecce che ci saluta sempre, i maglioni caldi, Hermine che ci racconta del tempo (loro sentono la neve arrivare ancor prima delle previsioni del tempo) e il profumo della cena che arriva dalla cucina. Canederli in brodo e poesia. La prima stella della sera che brilla nel blu immenso sopra le montagne e le luci degli alberi di Natale che si accendono qua e la . Guardi fuori dalla finestra...e ti senti a casa. I taglieri di speck e formaggio con il burro di maso che non smetteresti mai di spalmare sul pane caldo, sul bretzel (quanto è buono!) o sullo schuttelbrot,




 l'odore del legno che sa di vita, tradizioni e valori profondi, le passeggiate con i ghiaccioli che pendono dai tetti e gli scoiattoli che veloci si rubano le pigne, il silenzio che racconta le sue storie, le mucche al caldo nelle stalle e i fiocchi di neve che leggeri si posano sui guanti, tanto belli da sembrare disegnati. Noi due che ogni volta ci guardiamo intorno rapiti da quegli scorci di serenità. 






Se  poi come noi amate lo shopping a pochi km trovate Vipiteno, un borgo davvero bello che a Natale si illumina a festa, il profumo di vin brulè che arriva dai mercatini è come un vecchio amico che ti accoglie con il sorriso, la via che porta alla torre, gli addobbi e le decorazioni, le candele che ardono nelle lanterne sono il Natale che vorresti trovare ogni giorno aprendo la finestra.




Non c'è viaggio senza la nostra classica tappa da Lilie per un tè (nero Darjeeling, il nostro preferito) e un assaggio dei dolci che espongono all'entrata: sacher torte, biscotti, panbrioche, cheesecake e il classico strudel (noi ne ordiniamo sempre almeno due da portare a casa, è buonissimo e soprattutto fatto con la pasta tradizionale). 



(Qui in foto uno dei dolci che abbiamo portato a casa quest'anno, buonissimi, peccato siano finiti in un attimo).
Mair Mair è il posto giusto per trovare prodotti tipici, addobbi e molto altro...qui abbiamo comprato molte delle decorazioni che adesso sono appese al nostro albero e tanti regali particolari come grappe artigianali, spezie o formaggi (i formaggi sono una nostra passione).




Da Schoenuber trovate il meglio per la casa e la cucina, noi non sappiamo resistere e in questi anni abbiamo preso di tutto: stampi per biscotti, teiere, sac-a-poche, taglieri e molto altro.
Da Boutique EspritOne potete soddisfare i vostri desideri fashion e se cercate abbigliamento tecnico c'è l'imbarazzo della scelta, consigliato un giro da Jack Wolfskin.



(Dettaglio dei portoni dei cortili interni a Vipiteno)
Da Juwelier Aster ho comprato bracciali, anelli, collane...ogni volta trovo sempre qualcosa di davvero carino che va ad arricchire la mia collezione di bijoux.
Una cena da Vinzenz zum Feinen Wein o al ristorante dell'albergo Lilie (se pensate a un weekend date un'occhiata alle loro proposte romantiche e gourmand).




Non si parte senza una scorta abbondante di zenzero e frutta candita (quest'anno abbiamo provato anche il limone...mai più senza!) che si trovano anche da noi...ma sarà l'aria di montagna... lì sono più buoni, i funghi secchi o freschi quando è stagione, la senape Hengstemberg che è tedesca e da noi non si trova (ci piace tanto ed è uno dei nostri ingredienti preferiti) come il ripieno per dolci con i semi di papavero (2/3 confezioni sono d'obbligo). E un giro in edicola per la mia scorta di riviste di moda dall'estero di rito.
A pochi km da Vipiteno c'è l'outlet del Brennero dove quest'anno abbiamo comprato dei cucchiaini in ceramica carinissimi e se volete spingervi un po' più in la...Innsbruck e le sue valli.




Se ancora non lo avete fatto...provate il Kaiserschmarren un dolce con frittelle e marmellata o gli spatzle, gnocchetti agli spinaci conditi con burro, fantasia ed erba cipollina o le frittelle ripiene di semi di papavero, i panini con i wuster artigianali, i crauti e la senape, il brulè di mele caldo o i vanillekipferle, biscotti alle nocciole superlativi, i nostri preferiti, li facciamo sempre anche a casa.

Indirizzi e altre curiosità...

Gasthof Alpenrose
Caminata Val di Vizze (Bz)
(Albergo/Ristorante)

Pfitscherhof
Piazza Val di Vizze (Bz)
(Albergo/ristorante)

Knappenhof
San Giacomo Val di Vizze (Bz)
(Albergo con piscina al coperto)

Hotel Residence Rose ****
Prati/Vipiteno (Bz)

Hotel Lilie
Via Città Nuova 49 Vipiteno (Bz)
(Albergo/ristorante/sala da tè)



Birra con vista dall'hotel Pfitscherhof.

Pretzhof (ristorante/bottega)
Tulve Val di Vizze (Bz)

Vinzenz zum Feinen Wein
Via Città Nuova 4 Vipiteno

Schoenhuber (casa/cucina/decor)
Via Città Nuova 44 Vipiteno

Mair Mair (food/decor/fashion)
Via Città Nuova Vipiteno 

Juwelier Aster (gioielli)
Via Città Nuova 34 Vipiteno



Latteria Vipiteno Via Passo Giovo 108 Vipiteno (che sceglie il latte delle mucche della Val di Vizze, il loro burro profuma di buono).




Monte Cavallo per gli impianti sciistici, le piste per bob illuminate anche in notturna e passeggiate in quota.



Il tepore della stube per ritemprarsi e rilassarsi e ovviamente mangiare ottimi piatti.



Relax open air con vista e magari una tazza di cioccolata calda.



La splendida vista dalle camere del Gasthof Alpenrose e con una cartolina così si può cominciare la giornata solo con buoni pensieri.



La casa perfetta per noi! 



Vi lasciamo questi scatti di metà Settembre così avrete il piacere di scoprire questi posti ricoperti dal silenzio della neve e illuminati e decorati qualora doveste decidere di passarvi qualche giorno delle feste di Natale e oltre...se invece ci siete già stati raccontateci le vostre esperienze e consigli. Per noi la montagna è il miglior regalo da farsi e da fare e chissà magari un giorno ci troveremo la per una partita a carte con vista su un panorama indimenticabile. 
Buone feste...




Textes and photos by Anna Sala and Erminio Paravisi. AllRightsReserved.

  

mercoledì 15 novembre 2017

Autumn Frames


L'Autunno profuma di frolla, di impasti al burro e marmellate e di torte confortanti (amiamo aromatizzare l'impasto con scorza di limone o un goccio di rum e che la torta sia con marmellata o con le pere/mele aggiungiamo sempre gli Amaretti di Saronno secchi sbriciolati per un contrasto di sapore davvero unico). L'Autunno è un tappeto di colori caldi e avvolgenti come le fiamme del camino che ci tiene compagnia la sera mentre fuori è arrivata l'aria fredda, da qualche parte anche la neve.


L'Autunno è fatto di foliage sui quali camminare con i pensieri che corrono veloci e l'aria che incomincia a sapere di Inverno, forse in cerca di una cioccolata calda o di un abbraccio sincero (la prima cioccolata di stagione l'abbiamo preparata con il cacao olandese Van Houten, buonissima.)



O di ricordi o sensazioni, come il profumo della legna o dei funghi appena colti,



Del pane del fornaio o delle vie di quei posti che ti restano nel cuore (uno dei nostri preferiti: Vipiteno e le sue valli che fra poco si riempiranno di luci,addobbi e mercatini e di quel profumo di brulee' che ti si appiccica piacevolmente addosso) 




L'Autunno è fatto di farine che lievitano lente, di pizze che cuociono nel forno e di assaggi che ti scaldano il cuore (una delle nostre preferite per la pizza è la W400 di Molino Rossetto, lievita benissimo ed ha un profumo meraviglioso, qui una pizza bianca con funghi porcini freschi saltati in padella, mozzarella di bufala e timo, semplice ma molto buona).



L'Autunno è un'emozione, è la pioggia che cade lenta mentre il tè riempie la tazza (il nostro preferito è il nero darjeeling di Frere Damman, se vi piace zuccherato vi consigliamo di aggiungere il brown sugar dal sapore caramellato e per la sera tisane e infusi con un po' di zenzero fresco grattugiato che conferisce un sapore speziato e fa molto bene).



È una strada già percorsa ma ogni volta un po' diversa, una strada che ti porta lontano o che forse torna a casa. Siamo noi insieme che andiamo nella stessa direzione con la radio che ci accompagna e il vento che ci guarda scorrere veloci (uno dei nostri rifugi preferiti è una Valle bellissima in Alto Adige di cui vi parleremo nei prossimi post, sarà il nostro consiglio per le vacanze di Natale e oltre)




L'Autunno è un cappotto caldo che profuma di vaniglia e pensieri (il mio nello specifico di Hypnotic Poison by Dior, l'unico profumo che uso in in Inverno, lo adoro. Nello scatto i cappotti Vintage fotografati nel castello di Belgioioso -in provincia di Pavia- e se amate il vintage oltre ad Angelo di Lugo di Romagna vi consigliamo anche Alt Means Old perché oltre al fashion propongono ceramiche davvero interessanti-sono nella nostra wishlist-).




L'Autunno è la frutta secca, il nostro never without, ne consigliano anche un consumo (moderato) giornaliero per prevenire il cancro...noci, nocciole, pistacchi, anacardi... Noi amiamo preparare i croccanti (certo, meno healthy ma aiutano sicuramente a migliorare l'umore. Ultimamente abbiamo provato queste barrette Raw Bite danesi - noi amiamo la Danimarca- ci siamo stati più volte e l'atmosfera che abbiamo trovato è l'hygge che vorremmo come buongiorno ogni giorno. Le barrette buone, dobbiamo tornare a farne scorta).



L'Autunno è fatto di zuppe per cena che profumano di zenzero e salsa di soia, amiamo preparare le nostre versioni (semplificate ovviamente) del ramen giapponese con miso e un goccio di aceto di riso (tra i nostri preferiti i noodles integrali di King Soba).



L'Autunno è una colazione lenta con il maglione rubato a lui e la casa che profuma di caffè e cose buone e il weekend che comincia con il beautycare di rito: scrub-bagno caldo (con i prodotti I Coloniali) body milk-face musk & hair musk, il tutto condito dalla fragranza di una o più candele che illuminano le giornate più grigie, noi amiamo molto quelle dell'Erbolario Lodi (si un po' di parte visto che siamo lodigiani ma le fragranze sono davvero stupende).



L'Autunno è un ponte dal quale si vede un panorama bellissimo e laggiù in lontananza sai che qualcosa ti aspetta.... mentre ci avvolgiamo nelle sciarpe di lana e mangiamo castagne, mentre ascoltiamo la pioggia e arrostiamo la zucca, mentre i biscotti escono dal forno e le luci cominciano ad accendere le notti. E poi...poi arriva il Natale. 


(Text and photos by Anna Sala and Erminio Paravisi for The Chocolate Corner Design - All Rights Reserved)

venerdì 6 ottobre 2017

Risotto d'Autunno (light) con finferli e nero di seppia/Powered by Exquisa


"And the sun took a step back, the Leaves lulled themselves to sleep and Autumn was awakened" (Raquel Franco)

[English version at the bottom of the page]


E poi arriva l'Autunno. Le luci si fanno più soffuse, l'aria più frizzante e i colori caldi e accoglienti. Finalmente la stagione delle zucche, delle zuppe per cena, del camino acceso e del tè caldo con i biscotti, dei maglioni di lana lavorati e di frolle e marmellate profumate.
E mentre le foglie cominciano a cadere creando palette di colore meravigliose noi ci coccoliamo con un piatto di risotto caldo e cremoso, uno dei nostri comfort food preferiti (sarà forse perché abitiamo vicino a una zona di risaie) oggi proposto in una versione light perché mantecato con Exquisa Fitline uno spalmabile con solo lo 0,2% di grassi (così pensiamo anche alla linea senza dimenticarci del sapore), i funghi finferli che sono un must di stagione per noi, il loro colore è così irresistibile,



(visti al mercato e presi immediatamente, il fungo ha qualcosa di magico, sarà per la sua forma, o perché cresce nei boschi o forse perché sembra uscito da un libro di storie per bambini), e il tocco deciso del nero di seppia, come un piccolo ricordo d'Estate, una pennellata di intenso in un piatto bello, facile e gustoso, con pochi grassi ma tanto sapore. 
E con la spesa di oggi profumiamo la casa d'Autunno: funghi, riso e il tocco delicato di Exquisa Fitline.


Ingredienti (per 4 persone circa)

per il brodo
acqua
sedano
carota
cipolla bianca
prezzemolo
sale grosso
funghi secchi

300g riso carnaroli
olio evo
1 bicchiere divino bianco per sfumare
175g Exquisa Fitline
pepe e sale

funghi finferli freschi q.b.
olio evo
vino bianco per sfumare
sale pepe

a piacere
nero di seppia
fiori di erba pepe
prezzemolo tritato
pistilli di peperoncino

Preparare un brodo vegetale classico con sedano, carota e cipolla, prezzemolo e sale (per conferire più sapore aggiungere qualche fungo secco). Tostare il riso in poco olio extravergine d'oliva mescolando con un cucchiaio di legno (noi usiamo il carnaroli che ha un chicco perfetto per i risotti),



sfumare con un buon vino bianco e quando la parte alcolica sarà evaporata coprire con il brodo (che deve essere sempre in ebollizione per non fermare la cottura del riso). Mescolare e continuare ad aggiungere il brodo poco alla volta (lasciandolo assorbire) finche il riso sarà cotto. Mentre il risotto sta cuocendo dedicatevi ai funghi, abbiamo scelto i finferli che hanno un sapore delicato e un bellissimo colore dorato, ma potete usare quelli che più preferite, è la loro stagione e anche se l'Estate è stata davvero torrida sui banchi del mercato se ne trovano di bellissimi e buonissimi. Affettate i funghi (precedentemente puliti con spelucchino e pennello, non lavateli con acqua, i funghi sono come  spugne e perderebbero tutto il sapore) e saltateli in padella con un filo di olio evo, aglio se vi piace, sale, pepe, una sfumata di vino bianco, cuoceteli a fuoco medio alto per qualche minuto e aggiungete un po' di brodo se necessario (noi li amiamo un po' croccanti e non troppo cotti), una volta tolti dal fuoco aggiungete un goccio di brodo al loro fondo di cottura e fate ridurre la salsa a fiamma alta.


E' un modo semplicissimo ma molto gustoso di prepararli perfetto anche come contorno. Togliere il riso dal fuoco quando avrà raggiunto la giusta cottura e mantecare con Exquisa Fitline mescolando velocemente ottenendo una mantecatura leggera ma molto cremosa, salare se necessario e se piace aggiungere un po' di pepe nero macinato fresco (se preferite potete aggiungere poco formaggio grana grattugiato che è sempre utile per insaporire). Quindi impiattare il risotto, battere il fondo del piatto perché il riso possa adagiarsi delicatamente, aggiungere i funghi saltati in padella, un po' di fondo di cottura, qualche goccia di nero di seppia(precedentemente scaldato in padella con una goccia di brodo per stemperarlo leggermente) e finire il piatto con prezzemolo fresco tritato e qualche fiore di erba pepe (se lo avete) o pistilli di peperoncino...



E' un piatto che merita un assaggio: il risotto cremoso, la dolcezza dei funghi, la freschezza del prezzemolo, l'intensità del nero di seppia e l'aroma di questi fiori che profumano di montagna, o dei pistilli di peperoncino che danno una nota piccante, una ricetta che racconta di ricordi di vacanze e nuovi inizi, un piatto che sa come scaldare il cuore. Semplice, gustoso, molto bello e soprattutto light e i vostri ospiti non se ne accorgeranno nemmeno.





L'idea in più: con gli stessi ingredienti potete creare mille varianti, molto appetitose e soprattutto veloci...una delle nostre preferite è il crostone di pane caldo (che è un Fall/Winter absolutely to make...potremmo scrivere un poema sul pane caldo e il suo inebriante profumo), con un po' di spalmabile Exquisa e i funghi profumati e fumanti appena saltati in padella, un modo semplicissimo e golosissimo di godersi i sapori autunnali. Aggiungete un uovo in camicia e un pizzico di paprika piccante per stamparvi il sorriso sulle labbra per tutta la giornata e divertitevi a creare tavolozze d'Autunno con qualche ricordo d'Estate da condividere magari in compagnia del camino acceso. Sweet little things of (Autumn) life.




Buon Autunno.


Note:
.Se i funghi sono molto sporchi aiutatevi pulendoli delicatamente con una panno umido pulito.
.Quando togliete dal fuoco il riso per mantecare aggiungete anche un mestolo di brodo, aiuterà a rendere ancora più cremoso il vostro risotto.
.Se amate gli impiattamenti più creativi potete passare il piatto con una pennellata di nero di seppia.
.Se avanzate del brodo sarà perfetto per preparare una zuppa o una vellutata da mantecare con Exquisa.
.Con gli stessi ingredienti potete servire anche un ottimo piatto di pasta mantecato con lo spalmabile Exquisa e saltato in padella con i funghi freschi (provato, buonissimo).
.Servite il piatto ben caldo con un calice di vino bianco fresco e buon appetito.


Ypu might also like/Vi potrebbe anche piacere

Millefoglie al limecurd con more



And then comes Fall. The lights are softer, the air is more sparkling, and colors are warm and welcoming. Finally the season of pumpkins, soups for dinner, fireplace and warm tea with cookies, of tricot wool sweaters and fragrant pastries and jams. And while the Leaves begin to fall, creating wonderful color palettes we serve a warm and creamy risotto, one of our favorite comfort food (maybe 'cause we live near an area of rice fields) suggested in a light version 'cause creamed with Exquisa Fitline a spread with only the 0,2% fat (so we also think to the line without forgetting the taste), fresh chanterelle mushrooms, that are a must for us, their color is so irresistible (found at the local market and immediately bought, mushrooms have something magical, perhaps because of their shape, or because they grow in the Woods, or maybe because they look like they're coming out from a book of children's stories), and the touch of squid ink, as a little reminder of Summer, a splash of intensity in a nice, easy and tasty dish, low in fat but with so much flavor. And with Todays' shopping we perfume home of Autumn: mushrooms, rice and the light touch of Exquisa Fitline.


Ingredients (for about 4 persons)

for the broth
water
celery
carrot
onion
parsley
dried mushrooms

300g Carnaroli rice
175g Exquisa Fitline
evo oil
1 glass of White wine to glaze
salt and black pepper

chanterelle mushrooms
evo oil
White wine to glaze
salt and black pepper

to taste
squid ink
frsh chopped parsley
flowers of herb pepper (aromatic herb)
chili pistils

Prepare a vegetable classic broth with celery, onion, carrot, parsley and salt (to give more flavor you can also add some dried mushrooms, just a few). Toast the rice in a pan with a bit of extravergin olive oil stirring with a wooden spoon (we use the Carnaroli rice which has a grain ideal for preparing risotto).



Deglaze with White wine and when the alcoholic part has evaporated cover with broth (which has Always to be on the boil for not stopping the cooking). Stir and continue to add the broth little at a time (as the rice absorb it) until it is cooked.  While the risotto is cooking go with the mushrooms, we choose the chanterelles which have a mild flavor and a beautiful Golden color, but you can use the ones you prefer, is their Season and althought Summer has been very hot on the market stalls there are beautiful and yummy ones. Slice the mushrooms (previously cleaned with paring knife and brush, don't use water because they're like a sponge and they will lose all their flavor) and fry in a pan with a bit of evo oil, a clove of garlic if you like, salt, black pepper, glaze with White wine, cook over medium high heat for a few minutes and add a little bit of broth if necessary (we love them  crunchy and not overcooked), once removed from the heat add a splash of broth to their cooking liquid and reduce the sauce over high heat. It's a very simple but really tasty way to prepare them even for a garnish. Remove the rice from the heat when it reaches the right cooking and stir quickly adding the Exquisa Fitline spread to get a light but very creamy risotto, if necessary add salt and ground black pepper if you like (you can also add just a pinch of grated Parmesan cheese to flavor and thicken).



Then serve immediately, pouring the rice on the plate, beat on the bottom of the dish to lay gently the creamy rice, add mushrooms, their cooking juice, a few drops of black squid ink (previoulsy heated in a pan with a drop of broth to dilute it) and finish the dish with chopped fresh parsley, and a few flowers of herb pepper (if you have them) or chili pistils...is a dish that deserve a taste: creamy risotto, the sweetness of mushrooms, the parsley freshness, the intensity of squid ink, the aroma of the flowers that smell of mountains, or the chili pistils who donate a spicy note, a recipe that tells of memories of holidays and new beginnings, a dish that knows how to warm the heart. Simple, very cute, tasty and above all low in fat and your guests won't even notice it.



One more idea: with the same ingredients you can create a thousand variations very yummy and especially fast, one of our fave is the warm toasted bread (which is a Fall/Winter absolutely to make, we could write a poem about bread and its heady scent) with some fragrant mushrooms and Exquisa Fitline, an easy way to enjoy the flavors of Autumn. Add a poached egg with a pinch of spicy paprika for print you a smile throughout the day and have fun creating Autumn palettes (with some Summer memories) to share maybe in the company of the fireplace. Sweet little things of (Autumn) life.



Note:
.If mushrooms are too dirty help you to clean them gently with a wet (clean) cloth
.When you remove the rice from the heat add a bit of broth, it will help to get a very creamy risotto.
.If you love to be creative you can brush the dish with the black squid ink.
.If you have some broth left you can use it to prepare soups or creams to velvet with Exquisa.
.With the same ingredients you can also serve an excellent pasta creamed with Exquisa and panfried with mushrooms.
.Serve the dish hot with a cool glass of wine and bon appetit.

Happy Autumn.